Home Sport POLISPORTIVA MARSALA DOC A ROMA, BARCELLONA, PALERMO E PUTIGNANO

POLISPORTIVA MARSALA DOC A ROMA, BARCELLONA, PALERMO E PUTIGNANO

313

Su varie distanze e specialità, dai 10 mila metri alla maratona, e in varie parti d’Italia e d’Europa, da Roma a Barcellona, passando da Palermo, Putignano, Mazara e Ancona, gli atleti della Polisportiva Marsala Doc si sono distinti per la qualità delle loro prestazioni e l’impegno profuso. Alla Maratona di Roma, a rappresentare la società del presidente Filippo Struppa sono stati Michele e Vito D’Errico, Enzo Contrino e Antonio Pizzo, che prima della partenza dai Fori Imperiali, scenario davvero suggestivo, hanno anche assaporato l’emozione delle Frecce Tricolori che per ben due volte hanno sorvolato le teste delle migliaia di atleti pronti per la partenza. Dei quattro della Marsala Doc, il primo a tagliare il traguardo è stato, stavolta, Antonio Pizzo (tempo 3 ore, 31 minuti e 49 secondi), che, ormai quasi superati alcuni problemi fisici, sembra aver riacquistato una discreta forma. Ma da sottolineare è stato il grande impegno profuso da Vito D’Errico, che sabato mattina, alla vigilia della gara, è stato colto da un improvviso attacco febbrile e ciò nonostante, debilitato da una temperatura corporea che superava il 39 gradi, con la costante assistenza psicologica di papà Michele, ha ugualmente concluso la dura prova. Del resto, proprio nella giornata della “Festa del papà”, l’ultramaratoneta più volte campione italiano di categoria della 100 km non poteva certo lasciare il figlio al suo destino (in senso sportivo, naturalmente). Entrambi hanno concluso in 3 ore 47 minuti e 9 secondi. A completare il successo è stato Enzo Contrino (4:06:04). In terra di Spagna, invece, a rappresentare i colori della società sportiva marsalese è stato Agostino

Impiccichè, che ha partecipato alla Maratona di Barcellona, concludendo la sua fatica in 4:21:24. A Palermo, poi, nel Trofeo della Legalità (10 km), il giovane Michele Galfano ha fornito un’altra grande prova, ottenendo il suo primato stagionale sulla distanza (36 minuti e 14 secondi). A Putignano, invece, Salvatore Villa si è avviato verso le “ultra” partecipando alla “6 ore di San Giuseppe”. La domenica precedente, a Mazara, la prima prova del Grand Prix provinciale Fidal, competizione alla quale hanno partecipato diversi atleti marsalesi, tra i quali si sono particolarmente distinti Michele Galfano, quarto assoluto e secondo di categoria (SM), e Fabio Sammartano, primo nella SM45. Hanno, inoltre, partecipato Giuseppe Mazzara, Vincenzo D’Accurso, Enzo Castiglione, Nino Cusumano, Antonino Chirco, Francesco Angileri, Giovanni Tranchida, Nino Licari, Giuseppe Genna, Roberto Angileri, Francesco Petruzzellis, Roberto Pisciotta, Salvatore Villa, Pietro Sciacca, Francesco Croce, Ignazio Abrignani, Matilde Rallo, Santino Nizza, Annalisa Panicola, Elvira Clemente, Vito Cascio, Filippo Struppa, Michele Torrente, Isabella Valenti. Ma la Marsala Doc non è soltanto corsa. Andrea Bertolino, infatti, ai Campionati italiano indoor di Ancona, ha gareggiato nel salto triplo e con la misura di 7 metri e un centimetro è salito sul podio (terzo posto) nella categoria SM75. E oltre a conquistare la medaglia di bronzo, Bertolino ha anche stabilito il nuovo record siciliano nella sua fascia d’età.
L’Ufficio Stampa