giovedì, Ottobre 29, 2020
Home Blog

GASPARE BARRACO: OGGI 29.10.2020 INIZIA L’ATTIVITA’ DEL CONSIGLIO COMUNALE DI MARSALA PER I CINQUE ANNI DELL’ AMMINISTRAZIONE GRILLO: 21 PRO GRILLO, 3 OPPOSIZIONE.RINUNCIA DELL’EX SINDACO ALBERTO DI GIROLAMO”.

L’ex Sindaco Alberto Di Girolamo, oggi ha rinunciato di fare il Consigliere comunale, l’aveva detto ed è stato di parola, come devono essere i politici e non. Al suo comunicato su Fb ho inserito questo commento :”Ti fa onore Alberto. Io avrei fatto la stessa scelta. Io mi sono fatto un’esperienza simile nella P.A. e ho dovuto “sciarriarmi” ogni giorno negli ultimi 3,5 anni di servizio, fatta eccezione degli ultimi 6 mesi”. Alberto mi aveva chiesto di candidarmi al Consiglio comunale. Non accettai. Preferisco fare politica da cittadino senza incarichi politici, scrivendo e intervenendo pubblicamente nelle manifestazioni pubbliche. Questo ho fatto dal 1996 a carattere nazionale da giornalista e ambientalista. Adesso questa eredità pesante per Massimo Grillo: riuscire a realizzare più cose fatte e in corso di Alberto Di Girolamo. Se Massimo supera Alberto sarò contento io e credo tutta Marsala. Un primo sollecito iniziale alla nuova Amministrazione Grillo: ristrutturare la nuova piazza di Strasatti, mai inaugurata e vandalizzata, per farne un centro sportivo alberato. Nella foto un mio intervento per il nuovo porto di Marsala nel Consiglio comunale aperto ai Cittadini
Cav.Ing.Gaspare Barraco. Marsala.

comunicato stampa

Commemorazione dei defunti: le regole da rispettare per accedere al cimitero. L’Ordinanza della Sindaca Toscano

In occasione della Commemorazione dei defunti del giorno 2 novembre prossimo, si comunica che il cimitero comunale sarà aperto al pubblico nel rispetto delle normative vigenti anti-Covid, come da DPCM e Ordinanze del Presidente della Regione Siciliana. A tal proposito la Sindaca Di Erice, Daniela Toscano, ha firmato un’apposita ordinanza, la n. 196 del 28/10/2002.

Dunque – ci tiene a precisare l’assessore Vincenzo Giuseppe Di Marco, con delega ai servizi cimiteriali – gli ingressi saranno consentiti soltanto a chi indosserà la mascherina che dovrà naturalmente essere mantenuta anche all’interno dello stesso Cimitero. Sarà inoltre necessario rispettare la misura del distanziamento sociale e, dunque, non sono consentiti gli assembramenti. All’interno saranno disponibili prodotti per l’igiene delle mani e, naturalmente, sarà predisposta apposita segnaletica”.

Si specifica che saranno attivati dei controlli, per il rispetto delle prescrizioni sanitarie, da parte della Polizia Municipale in collaborazione con le associazioni di volontariato. Saranno proprio i volontari a fornire supporto ed indicazioni per indirizzare il traffico veicolare verso il nuovo ingresso secondario del cimitero. Inoltre, sarà attivo un servizio di trasporto (bus navetta) dalla stazione funivia (centro storico) al cimitero. Il servizio prevede l’utilizzo di due mezzi con capacità limitata nel rispetto della misura del distanziamento sociale.

Insieme agli uffici comunali abbiamo lavorato per far sì che tutto si svolga nel rispetto delle normative anti-contagio – aggiunge la sindaca di Erice, Daniela Toscano -. L’accesso, previa misurazione della temperatura corporea, sarà contingentato al numero massimo di 200 persone, con una permanenza all’interno dell’area cimiteriale di 30 minuti. Naturalmente invitiamo i cittadini a non recarsi in massa al Cimitero il 2 novembre e di preferire, qualora possibile, altre date vicine. Ricordo infine che per raggiungere il cimitero si dovrà percorrere la S.P. 31 Trapani-Martogna-Erice e seguire le indicazioni dei volontari e degli addetti”.

 

Questi gli orari di apertura del cimitero:

Giorni 31 ottobre, 1 e 2 novembre 2020: dalle ore 07:30 alle 17:00.

Per gli altri giorni:

Feriali: dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00

Festivi: dalle ore 09:00 alle 13:00

comunicato stampa

Mercatino rionale del sabato: disinfezione, mascherine, distanze e igienizzanti per i clienti Disposizioni obbligatorie per gli ambulanti autorizzati sua area pubblica per il mercato settimanale

Il mercatino rionale del sabato continuerà a svolgersi secondo le disposizioni imposte dal Dpcm del 25 ottobre.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicolò Rizzo fa presente che si tratta di “precisi accorgimenti così da consentire la sicurezza prevista dalle direttive nazionali e regionali per il contenimento della diffusione del coronavirus”

 

Prima delle operazioni di vendita gli ambulanti autorizzati dovranno provvedere alla disinfezione delle attrezzature ed in ogni banco dovranno esserci igienizzanti a disposizione della clientela.

Obbligatorio l’uso della mascherina per i venditori ed i cittadini, mentre l’uso dei guanti potrà essere sostituito da una frequente igienizzazione delle mani.

 

Quindi il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro previsto anche tra gli operatori che fanno operazioni di carico e scarico.

Nel caso in cui i clienti tocchino i prodotti sono obbligati a disinfettarsi le mani o indossare i guanti forniti dai venditori.

 

Nelle misure predisposte, l’amministrazione sottolinea che in caso di vendita di beni usati quali capi di abbigliamento e calzature “dovranno essere puliti e disinfettati prima di essere posti in vendita”.

 

Il mercatino si svolgerà come sempre ogni sabato nella zona compresa tra lo stadio “Giorgio Matranga” di via Galilei e lo spiazzo antistante il cimitero comunale dove la polizia municipale controllerà il corretto svolgimento del mercato.

comunicato stampa

FAVIGNANA. DETENEVA IN CASA MARIJUANA: ARRESTATO DAI CARABINIERI

I Carabinieri della Stazione di Favignana – guidati dal Maresciallo Maggiore Leonardo BILETI – e del Nucleo Operativo e Radiomobile, con il supporto del Nucleo Cinofili di Palermo-Villagrazia, nel corso di un servizio predisposto al fine di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto GANDOLFO Vincenzo, cl.80, residente a Favignana, già gravato da precedenti di polizia.
Nello specifico, i Carabinieri, già da qualche tempo, stavano svolgendo delle indagini tenendo sotto controllo i movimenti dell’arrestato con una discreta attività di osservazione che permetteva di comprovare che lo stesso era solito rifornire l’isola con sostanze stupefacenti comprate nella vicina Trapani. Infatti, nel corso della perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti circa 100 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già suddivisi in dosi pronte per essere immesse nel mercato, la somma contante di euro 2.620,00, verosimilmente profitto dell’attività illecita e tre bilancini di precisione, tutto posto sotto sequestro penale.
Per questo motivo, l’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari. Nel corso del giudizio direttissimo che si è svolto ieri, la competente Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri sottoponendo l’uomo agli arresti con braccialetto elettronico.

Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA

Trapani, 29 ottobre 2020

Abbattimento Tari dell’80% e Imu del 50% per le attività in sofferenza a causa del coronavirus. Quota invariata per le utenze domestiche. Il consiglio comunale vota altre riduzioni delle tasse per le aziende Ridotta del 20% anche l’indennità dei revisori dei conti

Abbattimento dell’80 per cento della Tari e del 50% dell’Imu: lo ha deliberato il consiglio comunale nel corso della seduta di ieri sera, svoltasi a porte chiuse ed in diretta streaming.

In considerazione della grave crisi economica derivante dalla pandemia da coronavirus, l’amministrazione comunale ha proposto al consesso guidato dal presidente Mario Di Filippi, di prevedere altri abbattimenti di tasse dopo quelli già stabiliti ad agosto in sede di approvazione del bilancio di previsione per il triennio 2020 -2022, per le attività che hanno subito le restrizioni imposte per l’emergenza covid-19.

La riduzione del 40% già prevista per la Tari delle attività commerciali, diventa dell’80% sulla quota variabile mentre l’Imu -sempre per gli esercenti- è ridotta del 50%.
I proprietari di immobili gestori delle attività economiche, per beneficiare della riduzione del 50% dell’Imu, dovranno presentare domanda entro il 30 novembre

«Per la tassa sui rifiuti, cioè la Tari, le tariffe rimangono invariate per le utenze domestiche mentre il consiglio comunale ha votato a favore di un abbattimento dell’80% sulla quota variabile per le attività poiché in grave sofferenza a causa della pandemia da Covid-19-spiegano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore al Bilancio Giuseppe Cruciata-. Questa ulteriore stretta da parte del Governo nazionale non ci ha lasciati indifferenti e abbiamo chiesto al consiglio comunale di deliberare altri abbattimenti di imposte locali per le attività. Raddoppiamo l’abbattimento della Tari che passa dal 40 all’80% e l’abbattimento del 50% dell’imposta sull’Imu per le attività che operano in immobili di proprietà. Per avere la riduzione Imu le ditte devono presentare domanda entro il 30 novembre. Nel caso della Tari, invece, l’abbattimento è automatico».

I due provvedimenti di abbattimento delle tasse per le attività hanno ottenuto il voto favorevole dei 10 consiglieri di maggioranza presenti e l’astensione dell’indipendente Antonio Mistretta. Assenti i 4 consiglieri del gruppo Castellammare 2.0.

Il consiglio comunale ha votato favorevolmente anche la riduzione del 20% delle indennità dei revisori dei conti su emendamento presentato dai capigruppo consiliari Brigida De Simone (Oltre) e Bernardo Stabile (Forza Italia).
L’organo di revisione contabile è stato rinnovato nel corso della seduta consiliare con estrazione a sorte tra i 203 aventi diritto: presidente Gaspare Mulè, componenti del collegio Luigi Sorce e Angelo Carmelo Puglisi

comunicato stampa

COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI. BUS NAVETTA GRATUITI COLLEGHERANNO I PUNTI DI RACCOLTA CON IL CIMITERO

L’Amministrazione Grillo ha predisposto un servizio di bus navetta gratuito per raggiungere il Cimitero di Marsala nelle quattro giornate dedicate alle visite ai Defunti. Inoltre, ha previsto l’uso delle aree a parcheggio in zona Stadio e nell’ex scalo merci della Stazione Ferroviaria, al fine di ridurre il traffico veicolare. Pertanto, da domani e fino al prossimo 2 Novembre, il Servizio Municipale Autotrasporti collegherà il posteggio di Piazza Stadio e quello FS di viale Fazio con il Cimitero tramite quattro bus navetta, due per ciascun percorso, con partenza alle ore 7:30 dai punti di raccolta (ultima partenza dal Cimitero ore 18).

Percorso Stadio-Cimitero

ANDATA: via Degli Atleti, via Olimpia, via Della Gioventù, via Dante Alighieri e fermata in prossimità di via Santa Rita (ingresso secondario del Cimitero).

RITORNO: via Dante Alighieri, via Degli Atleti.

Percorso Stazione FS-Cimitero

ANDATA: viale Fazio, via Roma, via Itria, piazzale Ugo Foscolo (ingresso principale Cimitero).

RITORNO: via Selinunte, via Gambini, via Sirtori, corso Calatafimi, via Crispi, Piazza Pizzo, viale Fazio.

E’ previsto altresì che i bus di linea effettuino una fermata nei parcheggi più vicini al loro percorso: quelli provenienti dal versante sud al parcheggio della Stazione; quelli dal versante nord al parcheggio dello Stadio.

Si richiama l’attenzione della cittadinanza sull’uso della mascherina: è obbligatorio indossarla sul bus, nonché all’esterno e all’interno del Cimitero.

Alessandro Tarantino

Dpcm anti-covid, UNPI Sicilia e CIFA Trapani: “Un duro colpo all’economia. Il Governo deve aiutare concretamente le imprese ed evitare che il Paese cada nel caos”

La Presidenza regionale dell’Unione Nazionale Professionisti Italiani (UNPI) e la Segreteria di Trapani della Confederazione Italiana delle Federazioni Autonome  (CIFA) sono in prima linea al fianco delle imprese e dei lavoratori dei diversi comparti fortemente preoccupati a seguito dell’emanazione da parte del Governo centrale del recente DPCM firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri.

“Le molte restrizioni imposte dal nuovo DPCM –ha dichiarato Gaspare Ingargiola, Segretario provinciale di CIFA e Presidente UNPI Sicilia- hanno creato ancora una volta molta confusione ed un diffuso allarmismo con la penalizzazione di taluni settori (vedi in primis quello della ristorazione) che rappresentano il polmone dell’economia italiana, ed in particolare della Provincia di Trapani e della Regione Sicilia. Comprendiamo che queste nuove misure –ha spiegato- siano finalizzate, secondo le indicazioni del cosiddetto “Comitato Tecnico Scientifico”, a contenere e ad arrestare i contagi da covid-19 e pertanto cittadini ed imprese dovrebbero essere responsabilizzati per tale obiettivo. Al tempo stesso però  -ha aggiunto Ingargiola- è innegabile che le chiusure, parziali e totali, imposte alle attività (fra queste anche palestre, teatri, cinema etc.) abbiano tagliato il futuro di molti imprenditori (costretti a pagare sempre le tasse e contributi) che nei mesi scorsi si erano adoperati, su indirizzo delle Autorità di Governo, per potere continuare a gestire le proprie imprese già duramente colpite a causa del lockdown relativo alla stessa emergenza coronavirus. Pertanto –ha concluso- chiediamo, attraverso nuove e rinnovate sinergie  fra le confederazioni, che si sviluppino fin da subito intese costruttive per poter affiancare e chiedere al Governo soluzioni rapide e, soprattutto concrete, per sostenere decisamente l’economia italiana e, viste le sfociate proteste in diverse città italiane, grandi e piccole, la tenuta sociale del Paese che, oggi come non mai, rischia un pericolosissimo default ed evitare che migliaia di famiglie, abbandonate al proprio destino, cadano nell’estrema povertà”.

 

Francesco Mezzapelle – Responsabile Comunicazione C.I.F.A. Trapani

CAMPOBELLO DI MAZARA. SORPRESI A RUBAVARE SABBIA CON ESCAVATORE E CAMION: ARRESTATI DAI CARABINIERI

Nella giornata del 27 ottobre 2020, i Carabinieri della Stazione di Campobello di Mazara, guidati dal Mar. Magg. FIORENTINO, hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato e di diversi reati ambientali in concorso, due fratelli sorpresi a prelevare sabbia rossa da un fondo di proprietà privata.
Alle 7.30 del mattino una pattuglia della Stazione Carabinieri di Campobello, nel corso di un servizio di controllo del territorio, nel transitare nella Località di Bosco Angilluffo, ha notato che, nel terreno ricadente nella zona agricola del “Parco Delle Cave” – soggetta a vincolo paesaggistico, vi erano alcuni mezzi pesanti che, trasportando sabbia rossa, uscivano da una strada sterrata per raggiungere quella statale.
I militari, insospettiti dalla circostanza, hanno deciso di svolgere ulteriori controlli, per tanto, dopo aver raggiunto il luogo interessato, hanno chiesto alle due persone presenti le autorizzazioni per le attività che stavano compiendo. I due soggetti, identificati in BIANCO Pietro, cl.72 e BIANCO Alberto, cl.69, castelvetranesi ed entrambi gravati da precedenti di polizia, non solo non producevano la documentazione richiesta, ma fornivano risposte non circostanziate da dati di fatto. Data la situazione poco chiara, i militari hanno condotto i fratelli presso gli uffici della Stazione di Campobello di Mazara dove sono state avviate una serie di verifiche finalizzate ad individuare la proprietà dell’area oggetto del controllo oltre alla legittimità dei lavori di estrazione in atto. Gli accertamenti condotti dai militari dell’Arma hanno permesso di verificare che il proprietario del fondo era totalmente ignaro di quanto stava accadendo, per tanto è stato subito invitato a formalizzare la denuncia per il reato di furto aggravato.
Concluse le formalità di rito, i due fratelli sono stati dichiarati in arresto e tradotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari mentre i mezzi pesanti utilizzati, un camion e un escavatore, sono stati sequestrati.
Nella giornata di ieri, il Giudice lilybetano, condividendo pienamente l’operato dei militari dell’Arma, ha convalidato l’arresto dei due soggetti, sottoponendo entrambi alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Castelvetrano.

Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA

 

Trapani, 29 ottobre 2020

COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI. IN PROSSIMITÀ DEL CIMITERO DISPOSTE VARIAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE

Nei giorni scorsi, tenuto conto del prevedibile e notevole afflusso al Cimitero di Marsala per la imminente ricorrenza della Commemorazione dei Defunti, il sindaco Massimo Grillo – nel rispetto delle norme anticovid – aveva ampliato le giornate di apertura del luogo sacro. Le visite ai propri cari si potranno effettuare il 30 e 31 Ottobre, l’1 e 2 Novembre, in orario continuato dalle 8 alle 17. Considerato che la confluenza verso il Cimitero interessa alcune vie e piazze in prossimità dello stesso, il Comando della Polizia Municipale ha altresì disposto alcune variazioni alla circolazione veicolare e pedonale al fine di rendere più agevole e sicura. In particolare, dal 30 Ottobre al 2 Novembre, nei Piazzali Ugo Foscolo (viali inclusi) e Santa Rita saranno istituite aree pedonali delimitate da transenne, e ciò anche al fine di consentire il distanziamento interpersonale ed evitare assembramenti. Inoltre, nelle stesse giornate – dalle ore 7 alle ore 18 – sarà vigente il divieto di transito e sosta veicolare, oltre che nei suddetti Piazzali, anche in Piazza sant’Agostino e nelle vie Santa Rita, Selinunte, Gambini, Messina (solo divieto di transito) e Itria (tratto compreso tra passaggio a livello e via Libertà). Nelle suddette strade potranno transitare solo mezzi pubblici, di soccorso e polizia, veicoli di residenti e disabili, con quest’ultimi che sono pure autorizzati a sostare nei menzionati Piazzali. “Siamo approntando quanto necessario per disciplinare al meglio queste giornate dedicate ai propri cari estinti ed in cui dobbiamo ancora prestare massima attenzione all’epidemia in corso, afferma il sindaco Massimo Grillo. Collaboriamo affinchè si rispettino le semplici regole anticontagio, riflettendo assieme che anche nei giorni successivi alla ricorrenza è possibile portare un fiore ai defunti”.
Si richiama l’attenzione della cittadinanza sull’uso della mascherina: è obbligatorio indossarla sia all’esterno che all’interno del Cimitero.

Alessandro Tarantino

 

MAZARA DEL VALLO, OGGI ALTRI POSITIVI AL COVID-19

«Aumentano i casi positivi al Coronavirus nella nostra città; oggi ne registriamo altri sette. Le persone interessate sono già in isolamento domiciliare».

Lo dichiara il Sindaco Salvatore Quinci, in merito alla notizia di altre 7 persone positive al Coronavirus a Mazara del Vallo.

La Portavoce del Sindaco

Mariella Quinci