Home Sport L’atleta trapanese Fausto Firreri tenterà il record d’apnea lineare estrema sotto i...

L’atleta trapanese Fausto Firreri tenterà il record d’apnea lineare estrema sotto i ghiacci: l’impresa al lago di Lod (2.019m) Chamois Valle D’Aosta

250

Da venerdì 26 fino a domenica 28 gennaio 2024 si terrà “Immersione sotto i ghiacci del lago Lod a Chamois (2.019 m s.l.m.) con FIAS Ivrea. Ritorna l’iniziativa dentro un’acqua cristallina e un lago popolato di pesci e flora, immerso in un panorama di neve e sotto un ghiaccio luminoso ed a più strati. Nell’ambito di questo progetto, sabato 27 gennaio, l’atleta siciliano Fausto Firreri tenterà il primo record d’apnea lineare estrema sotto i ghiacci realizzato da un atleta diversamente abile, percorrendo 40 metri da una cavità a un’altra realizzate sulla lastra di ghiaccio del lago.

 

Fausto Firreri, 53 anni, originario di Campobello di Mazara (Trapani), è uno sportivo diversamente abile, istruttore di apnea adulti e bambini da oltre 15 anni, brevetto raggiunto con la didattica Apnea Academy fondata dal pluricampione Umberto Pelizzari. Istruttore di nuoto primo livello Fin, Firreri è stato un giocatore di pallamano fino al 1992 quando, a causa di un incidente strale con la sua moto, subì l’amputazione della gamba sinistra. Da allora non si mai è abbandonato a sè stesso e oggi è uno sportivo diversamente abile. Nel nuoto ha riscoperto lo sport, quello che forse all’indomani dell’incidente poteva rimanere lontano da lui. E, invece, non è stato così. Ha iniziato a praticare il nuoto a livello agonistico ottenendo ottimi risultati: è stato campione di nuoto per disabili nel ’99, conquistando l’oro a Sesto San Giovanni; per due anni consecutivi è arrivato secondo alla Traversata dello Stretto di Messina, la manifestazione internazionale di nuoto tra Messina e Reggio Calabria. Ma nel mare e con il mare Fausto ha trovato un rapporto totalizzante; fin da bambino praticando l’apnea e la pesca subacquea e ora trasmette questo suo grande amore e rispetto per il mare ai suoi allievi che possono iniziare questa disciplina dall’età di 7 anni. Le uscite in mare sono effettuate con il suo gommone e spesso è accompagnato da suo figlio Alberto. La sua attività si svolge a poca distanza da Mazara del Vallo e una delle mete preferite per le uscite ricreative in acque profonde è il tratto di mare antistante l’antica tonnara di Torretta Granitola, oggi sede del Cnr-Ias.

 

Ad accompagnare nelle vesti di coach, safety e madrina di quest’impresa ci sarà Mattia Malara, torinese, anche lei da oltre 20 anni istruttrice di apnea adulti e bambini con la didattica Apnea Academy. Già primatista d’immersione in apnea con monopinna conquistando 2 titoli italiani in Assetto Costante e raggiungendo la quota di -64m. Successivamente stabilì i record mondiali di apnea lineare sotto i ghiacci, nel 2004 nel Lago del Vernei (Valle d’Aosta) con la distanza di 65m e successivamente a Cesana (provincia di Torino), nel Lago Nero in concomitanza dei XX Giochi olimpici invernali, noti anche come Torino 2006, percorrendo la distanza di 70 m.

 

Seconda safety insieme a Mattia ci sarà Elena Appiano, anche lei istruttrice di apnea adulti e bambini, didattica Apnea Academy, e componente de “Lapnea” a.s.d. da oltre 10 anni. Saranno presenti anche il coordinatore della A.S.D. Project Diver Giuseppe Corona Trainer HSA e NADD, e Stefano Corona Assistente Bagnante FISA ed infermiere specializzato emergenza.

 

 

Organizzato da Futura Sub Dive Team e da “Lapnea” a.s.d.

Sponsor tecnico: Beuchat International

Media Partner:

Pianeta azzurro, progetto di educazione ambientale dell’istituto per l’ambiente e l’educazione Scholè Futuro – Weec network dedicato alla risorsa idrica

Scubazone, il magazine di subacquea, e Scubaportal, il portale italiano della subacquea

In collaborazione con HSA, Handicapped Scuba Association International, FIAS Federazione Italiana Attività Subacquee e  A.S.D. Project Diver con la sezione Disabili no Limits Team

Con il Patrocinio del Comune di Chamois

Per informazioni:

www.ilpianetazzurro.it www.futurasub.it pianetazzurro@schole.it futurasubivrea@gmail.com