Home Notizie Rifiuti, problemi nel conferimento del secco residuale indifferenziato alla discarica della Trapani...

Rifiuti, problemi nel conferimento del secco residuale indifferenziato alla discarica della Trapani Servizi Conseguente stop alla raccolta del secco e invito agli utenti a ritirare i mastelli esposti. Stop il prossimo giovedì anche alla raccolta pannoloni

189
La raccolta dei rifiuti indifferenziati prevista da calendario per la giornata di oggi ha subìto dei rallentamenti a causa della impossibilità di conferimento degli stessi nella discarica della Trapani Servizi che da alcuni giorni non riceve le frazioni indifferenziate. 
 
La raccolta è regolarmente avvenuta in alcune zone centrali ma si è stati costretti ad interrompere il servizio per le altre zone a causa dello stop imposto dalla Trapani Servizi al ricevimento dei rifiuti.
Lo rende noto l’Ufficio comunale Ambiente che invita gli utenti delle zone nelle quali la raccolta non è avvenuta a ritirare i mastelli dell’indifferenziato. 
 
Vista la situazione è annullata anche la raccolta pannoloni in programma giovedì prossimo in attesa di una auspicata risoluzione positiva della “vicenda discarica”. 
 
Resta confermata la normale raccolta dei rifiuti differenziati (martedì carta e cartone), (lunedì, mercoledì e venerdì umido/organico), (sabato plastica e alluminio). 
 
Nello scusarsi per il disagio non dipendente dall’organizzazione del servizio rifiuti cittadino ma dallo stop al conferimento deciso dalla Trapani Servizi per la natura del materiale da trattare, l’Ufficio comunale Ambiente, l’Ufficio Aro ed il gestore del servizio raccolta rifiuti invitano i cittadini e tutti gli utenti a differenziare ancora di più e meglio i rifiuti.
 
Capita non di rado, infatti, che nei mastelli di colore grigio del secco residuale indifferenziato siano contenute frazioni di rifiuti differenziabili con un duplice aspetto negativo: il diniego della Trapani Servizi a ricevere le frazioni di rifiuto non correttamente differenziate e pertanto non trattabile e l’aumento dei rifiuti da conferire in discarica.
 
Si confida nella collaborazione della cittadinanza e dell’utenza in genere per il mantenimento ed il miglioramento delle condizioni ambientali.
 
COMUNICATO STAMPA
 
19 febbraio 2024