Home Notizie Lo stalkeraggio, come lo definisce lo stesso interessato, dell’On. Pullara nei confronti...

Lo stalkeraggio, come lo definisce lo stesso interessato, dell’On. Pullara nei confronti del commissario Zappia continua.

101

Visto l’incremento dei contagi, anche a causa della variante, mi chiedo, certo di non essere il solo a porre tale quesito, cosa si sta aspettando per procedere con l’apertura di altri hub vaccinali, utili ad evitare assembramenti in fila e tutelare i soggetti più fragili.

E’ il commento del vice presidente della commissione sanità On. Carmelo Pullara

Per esempio nel comune di Licata, -spiega il deputato- stiamo assistendo a disfunzioni sanitarie gravissime, nel silenzio complice di Galanti, oggi sindaco. L’Asp di Agrigento ha deciso che non aprirà altri hub vaccinali, in quanto “le richieste di vaccinazione al momento sono basse e basta l’ospedale per accoglierle”.

L’involuzione della situazione vaccinale nel comune di Ravanusa invece, è stata sottolineata prima di tutto dal sindaco dello stesso comune, che ha pubblicamente esternato le proprie lamentele.

Inutile nascondere che gli hub vaccinali – prosegue Pullara – dovevano essere meglio organizzati dai vertici dell’azienda sanitaria, che avrebbero dovuto organizzare una logistica funzionale. Sono mesi ormai che, insieme ai miei colleghi, chiedo chiarimenti sull’inefficienza sanitaria causata dagli enti preposti sul territorio. La struttura sanitaria provinciale mette in risalto una scarsa efficienza e i cittadini continuano a pagarne le conseguenze.

Invito, ancora una volta, – conclude Pullara – il commissario Zappia ad attivarsi affinché si dia la possibilità di organizzare i punti vaccinali adeguati a contenere la crisi pandemica. Sono certo purtroppo che tutto questo lascerà indifferente sia il Commissario Zappia, ma cosa ancora più grave, l’Assessore Razza e quindi il governo Musumeci.

comunicato stampa