Home Notizie Consentire l’accesso ai cimiteri ed alle case di villeggiatura, la pesca sportiva,...

Consentire l’accesso ai cimiteri ed alle case di villeggiatura, la pesca sportiva, la riapertura degli ambulatori specialistici, dei parrucchieri, barbieri e centri estetici: nove punti sottoscritti da tutti i 24 sindaci di Trapani che chiedono “ulteriore supporto” al presidente della Regione

125

Consentire l’accesso ai cimiteri e l’utilizzo delle case di villeggiatura, la pesca sportiva e le attività per il diporto; la riapertura degli ambulatori specialistici ospedalieri, dei parrucchieri, barbieri, centri estetici e delle ludoteche; istituire “poli” per bambini in spazi aperti e fare attività di kitesurf, indicare le linee guida per la manutenzione dei lidi:

 

nove punti sottoscritti da tutti i 24 sindaci di Trapani e provincia che governano un bacino di circa 435mila persone, che chiedono “ulteriore supporto” al presidente della Regione siciliana Nello Musumeci al fine di attivarsi presso il Governo centrale così da riprendere alcune attività sollecitate dai cittadini.

 

Si tratta di attività non previste nella “fase 2” dell’emergenza Covid-19 ma che potrebbero essere indicate dal presidente della Regione Nello Musumeci, perché possibili in maniera controllata secondo i sindaci dei Comuni di Alcamo, Buseto Palizzolo, Calatafimi-Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Castelvetrano, Custonaci, Erice, Favignana, Gibellina, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Pantelleria, Partanna, Petrosino, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, San Vito Lo Capo, Santa Ninfa, Trapani, Valderice e Vita.

 

Se per la Regione siciliana continueranno “a permanere le condizioni rigide sull’afflusso da altre Regioni con ogni azione mirata alla salvaguardia della salute dei cittadini, operando in ogni caso in sicurezza” i 24 sindaci del trapanese chiedono:

 

  • L’accesso ai cimiteri per far visita ai congiunti poiché “in questo periodo di emergenza si sono verificati decessi e non è stato possibile celebrare i funerali o accedere ai cimiteri aggravando le condizioni di dolore dei cittadini che hanno perso i propri cari – scrivono i sindaci del trapanese al presidente Musumeci perché si faccia portavoce presso il Governo nazionale-.  Riceviamo continue sollecitazioni da parte di cittadini che vorrebbero recarsi al cimitero per visitare i propri defunti e potrebbe essere stabilita una calendarizzazione per lettera alfabetica in modo da consentire l’accesso in maniera ordinata e in sicurezza”.

Riapertura degli ambulatori specialistici ospedalieri e di distretto, con prenotazione ad intervalli stabiliti di visita e con relativi dispositivi di sicurezza e protezione individuale

COMUNICATO STAMPA