Home Notizie Comunicato del 11 APRILE 2020 “ANCHE IN QUESTO FINE...

Comunicato del 11 APRILE 2020 “ANCHE IN QUESTO FINE SETTIMANA L’OBBLIGO È DI RESTARE A CASA” IL SINDACO DI GIROLAMO INVITA A COMPORTARSI RESPONSABILMENTE

166

“Vanificare, quanto di buono è stato fatto nelle ultime settimane è un errore imperdonabile. La curva dell’epidemia comincia a scendere, ci dicono gli scienziati, ma i morti continuano ad esserci. Ecco, anche in nome delle migliaia di vittime occorre assumere comportamenti responsabili per evitare il diffondersi del contagio. Ed è cosa buona e giusta non arrendersi neanche in questo weekend di Pasqua, consapevoli che un passo falso può farci nuovamente sprofondare in giorni ancora più bui. Restiamo a casa. Facciamolo per chi soffre, per i sanitari in trincea, per i nostri figli, per noi stessi”. L’accorato appello del sindaco Albero Di Girolamo coincide con il fine settimana allungato – Pasqua e Pasquetta – che  solitamente ci vedeva fuori per gite e scampagnate. Il punto è proprio questo. Il timore di pregiudicare le misure finora adottate per contrastare il cononavirus, abbassando la guardia, magari pensando che il peggio sia passato. “Non è così – continua il sindaco Di Girolamo – i dati che ogni giorno ascoltiamo ci dicono che bisogna ancora tenere alta l’attenzione, almeno fino al prossimo 3 Maggio come stabilito dal Governo Nazionale”. E il ripetuto appello a stare a casa è giustificato anche dal comportamento di alcuni irresponsabili, puntualmente sanzionati. Come relazionato all’Amministrazione comunale, il Comando della Polizia Municipale tiene costantemente sotto controllo – assieme alle altre Forze dell’Ordine – gli spostamenti veicolari e pedonali. Infatti, mentre gran parte degli esercizi commerciali è ancora chiuso e quelli autorizzati a restare aperti regolamentano da qualche settimana l’ingresso dei clienti, i controlli maggiori sono ora concentrati sulle auto in circolazione e le persone a piedi. Una media complessiva di circa 120 controlli quotidiani, sanzionando l’ingiustificato motivo dello spostamento dal proprio domicilio o l’assembramento davanti a supermercati e posta. In definitiva, seguire le regole in questo periodo di emergenza è il solo modo per venirne fuori e, dal prossimo 4 Maggio, potere gradatamente ricominciare.

#IORESTOACASA

 

comunicato stampa