Home Cultura Con la presentazione del libro “L’inverno dei leoni” della scrittrice trapanese Stefania...

Con la presentazione del libro “L’inverno dei leoni” della scrittrice trapanese Stefania Auci, è stata inaugurata ieri sera la XXII edizione di “Libri Autori & Bouganville”, la rassegna letteraria, organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo e della Pro Loco, curata dal giornalista Giacomo Pilati.

116

n apertura, Pilati ha ricordato come la rassegna sia nata 22 anni fa con il sindaco Giuseppe Peraino, durante la prima sindacatura, e con Paolo Graziano, oggi presidente della Pro Loco, diventando uno dei festival letterari più antichi d’Italia.

«Una scommessa riuscita- ha detto durante i saluti istituzionali il sindaco Peraino- perché soltanto Libri Autori e Buganville riesce a riempire la platea essendo riconosciuto come un evento culturale importante per il territorio, preso come modello, negli anni, da altri amministratori locali, e apprezzato dalle tante persone che vengono a San Vito Lo Capo in vacanza. La rassegna, dallo scorso anno- ha ricordato il sindaco-, viene ospitata nel giardino del Municipio che si è dimostrata una sede idonea per chi  ha voglia di gustare la serata ed assaporare la bellezza dell’arte della scrittura».

Il sindaco ha ringraziato l’assessore alla cultura Nino Ciulla, tutta l’amministrazione comunale e la Pro Loco per il lavoro svolto, ricordando come l’anno scorso, tra le difficoltà e le incertezze della pandemia, abbiano voluto mantenere viva questa manifestazione culturale. «Nell’estate della ripartenza- ha sottolineato il sindaco-  la rassegna torna con nomi importanti e ci onora, questa sera,  in occasione dell’inaugurazione, la presenza di una scrittrice trapanese illustre,  regina delle classifiche italiane da ben due anni».

Il prossimo appuntamento è sabato 10 luglio, sempre alle 21.30 nel giardino di Palazzo La Porta, con la presentazione del libro “La cena degli Dei” del giornalista sportivo Marino Bartolleti.

La segreteria di Libri Autori & Bouganville è curata da Filippa Pellegrino.

Ninni Cannizzo