Home Cronaca MARINELLA. UBRIACO LANCIA PIETRE CONTRO UN’AUTO: ARRESTATO DAI CARABINIERI

MARINELLA. UBRIACO LANCIA PIETRE CONTRO UN’AUTO: ARRESTATO DAI CARABINIERI

45

I Carabinieri della Stazione di Marinella e della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 56enne originario del Sud America, ma in Italia senza fissa dimora, per i reati di danneggiamento aggravato, violenza e resistenza a un Pubblico Ufficiale.
In particolare, nel tardo pomeriggio di domenica scorsa, alcuni cittadini hanno segnalato alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Castelvetrano, la presenza di un uomo in evidente stato di alterazione psicofisica conseguente all’abuso di sostanze alcoliche, intento a lanciare delle pietre verso una autovettura parcheggiata su strada. Nella circostanza, il veicolo ha subito dei danni al cofano e al parabrezza.
Nonostante i ripetuti inviti alla calma espressi dai Carabinieri nel frattempo sopraggiunti, l’uomo è andato in escandescenze inveendo e aggredendo gli stessi militari.
Al fine di contenere la violenza dell’uomo evitando ulteriori conseguenze, gli operanti sono stati costretti ad utilizzare lo spray al peperoncino in dotazione.
L’arrestato, rimasto incolume, è stato poi trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Castelvetrano in attesa dell’udienza di convalida.
Al termine delle operazioni di arresto, un Carabiniere ha dovuto far ricorso a cure mediche presso il locale Pronto Soccorso dove gli sono state diagnosticate lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.
Nella giornata di ieri, la competente Autorità Giudiziaria ha condannato il 56enne a 4 mesi di reclusione, pena sospesa.

I Carabinieri della Stazione di Marinella e della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 56enne originario del Sud America, ma in Italia senza fissa dimora, per i reati di danneggiamento aggravato, violenza e resistenza a un Pubblico Ufficiale.
In particolare, nel tardo pomeriggio di domenica scorsa, alcuni cittadini hanno segnalato alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Castelvetrano, la presenza di un uomo in evidente stato di alterazione psicofisica conseguente all’abuso di sostanze alcoliche, intento a lanciare delle pietre verso una autovettura parcheggiata su strada. Nella circostanza, il veicolo ha subito dei danni al cofano e al parabrezza.
Nonostante i ripetuti inviti alla calma espressi dai Carabinieri nel frattempo sopraggiunti, l’uomo è andato in escandescenze inveendo e aggredendo gli stessi militari.
Al fine di contenere la violenza dell’uomo evitando ulteriori conseguenze, gli operanti sono stati costretti ad utilizzare lo spray al peperoncino in dotazione.
L’arrestato, rimasto incolume, è stato poi trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia di Castelvetrano in attesa dell’udienza di convalida.
Al termine delle operazioni di arresto, un Carabiniere ha dovuto far ricorso a cure mediche presso il locale Pronto Soccorso dove gli sono state diagnosticate lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.
Nella giornata di ieri, la competente Autorità Giudiziaria ha condannato il 56enne a 4 mesi di reclusione, pena sospesa.

Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA

Trapani, 12 ottobre 2021